Chi sono

prev next
  • Perseveranza e dedizione sono la chiave del miglioramento
  • La collaborazione tra paziente e fisioterapista è essenziale
  • Supporto e motivazione sono parte del trattamento
    Supporto e motivazione sono parte del trattamento
  • Semplice, divertente, efficace
    Semplice, divertente, efficace
  • Punta l'obiettivo, insieme lo raggiungeremo!

Ho conseguito la Laurea in Fisioterapia nel 2015 presso l’Università degli Studi di Genova. Ho subito iniziato a lavorare come fisioterapista alla Clinica Montallegro, occupandomi di riabilitazione neuromotoria e post-operatoria.

Nel 2016 ho conseguito il Certificate in Orthopedic Manual Therapy rilasciato dall’australiana Curtin University. Nello stesso anno mi sono spostato in Trentino dove mi sono occupato di patologie dello sportivo e altri disturbi muscoloscheletrici presso il centro polispecialistico FIsicaMente.

Nel 2017 sono tornato a Genova per aprire lo studio privato dove visito ancora oggi.

Nel 2018 ho preso parte a un progetto umanitario in Kurdistan (Iraq) nel ruolo di insegnante e supervisore dei fisioterapisti locali. Sono tornato a Genova a fine 2018 e ho iniziato a lavorare presso il centro convenzionato Static dove ancora oggi mi occupo di riabilitazione post-traumatica, post-chirurgica e di patologie complesse/croniche.

Nel 2019 ho iniziato il percorso per il conseguimento del Master Universitario in Fisioterapia Muscoloscheletrica presso la SUPSI (Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana) che dovrebbe concludersi nel 2022.


Attraverso altri corsi ho approfondito le mie conoscenze su:

  • Neurofisiologia del dolore: meccanismi biologici, psicologici e sociali che regolano il dolore acuto e cronico in patologie come la lombalgia (mal di schiena) e altre sindromi dolorose non specifiche (es. cefalea, dolore alle spalle o alle ginocchia).
  • Neurodinamica: valutazione e trattamento di radicolopatie (lombo-sciatalgia, cervico-brachialgia) e neuropatie periferiche (sintrome del tunnel carpale, epicondilite ecc.). Queste patologie possono anche presentarsi secondariamente a un trauma come per esempio una distorsione o una frattura della caviglia o del polso.
  • Riconciliare biomeccanica e scienza del dolore: la comunità scientifica internazionale da più di un decennio discute i limiti del modello Biomedico suggerisce una sua evoluzione più moderna e completa: il modello Biopsicosociale.
  • Riabilitazione della spalla: nuovi sviluppi della ricerca sulle sindromi dolorose della spalla (impingement, tendinopatia o lesioni della cuffia dei rotatori) prevalenti nella popolazione adulta e sull'instabilità della spalla (traumatica, da overstress o congenita) prevalente nei giovani sportivi.
  • Patologie del runner: nuove evidenze sulla prevenzione e il trattamento delle patologie legate alla corsa. Ad esempio: dolore femoro-rotuleo, sindrome della bandelletta ileo-tibiale, fascite plantare, tendinopatia achillea, dolori muscolari a insorgenza ritardata (DOMS).
  • Disturbi cervicali: cefalea di origine cervicale.

Nel tempo libero adoro fare attività all'aperto in compagnia di mio fratello, dei miei amici e della mia compagna avventurosa. Insieme abbiamo fatto uscite di più giorni a piedi o in kayak, a surfare o arrampicare, dormendo in tenda, amaca, macchina od ostello. L'attività che pratico (quasi) tutti i giorni e di cui - come molti - sono diventato dipendente è la corsa, in particolar modo la corsa in montagna, o trail running. Questa passiona mi ha portato a specializzarmi nella prevenzione e nel trattamento delle patologie del corridore e a fondare il RunningStudio.


Ai miei pazienti spiego sempre che il corpo umano è una cosa meravigliosa: è una struttura forte che si adatta agli stimoli e agli stress e che si mantiene in salute usandola e muovendola! Cerco inoltre di sottolineare che il dolore può essere causato non solo da una lesione dei tessuti ma anche da altri fattori come le preoccupazioni e lo stress.